Indoeuropean Language Tree - il nostro secondo progetto Erasmus+

Il prossimo settembre, dal 23 al 30, Orta Nova ospiterà più di 40 giovani partecipanti, provenienti da 6 paesi diversi: Bulgaria, Grecia, Polonia, Regno Unito, Turchia e naturalmente Italia.
Si tratta del nostro secondo progetto Erasmus+ Indoeuropean Language Tree, promosso in collaborazione con l'organizzazione greca Horizons for YOUTH

Lo scambio sarà interamente finanziato dell’Unione Europea nell’ambito dei programmi Erasmus+, pensati per garantire ai giovani mobilità, interculturalità e crescita.
Tramite un approccio non formale, lontano quindi dai tradizionali metodi d’apprendimento scolastici, come ideatori del progetto ci siamo posti l’obiettivo di promuovere la varietà linguistica e culturale della nostra Europa.
La conoscenza di diverse lingue non è più solo un valore aggiunto al proprio curriculum, bensì un mezzo per la lotta contro l’esclusione e l’emarginazione sociale.
Acquisire e potenziare le proprie capacità comunicative spiana la strada per il rispetto reciproco e la consapevolezza di poter andare oltre le lingue, l’appartenenza a una nazione o a una religione.
Per l’associazione Horizons for YOUTH, Irena Drakopoulou sarà coordinatrice e trainer del progetto, mentre per Beyond Borders sarà Rocco Di Corato a fare da co-trainer e facilitator. I ragazzi partecipanti elaboreranno, nella settimana che trascorreranno a Orta Nova, un video che presenti nel dettaglio l’argomento del progetto e le iniziative a cui giungeranno durante i lavori. Inoltre, nei giorni che passeranno in compagnia degli altri partecipanti, ogni gruppo dovrà trovare un metodo efficace per insegnare la propria lingua a chi non ha mai avuto occasione di approcciarvisi prima.
Essendo questa parte di grande rilievo, non mancherà occasione, sia per i ragazzi italiani che per i ragazzi stranieri, di comunicare, conoscere ed innamorarsi della gente d' Orta Nova, che ha l'occasione di poter essere rinomata anche oltre confine, a conferma di quello che già è, una città dalla
grande ospitalità e piena di risorse, sopratutto umane. In aggiunta i partecipanti al progetto avranno anche il modo di ammirare le bellezze paesaggistiche della nostra regione, in particolare i maggiori luoghi d’attrazione della città di Orta Nova, specialmente il complesso “Ex Gesuitico”, panorama e vedute dei campi e della natura circostante e prodotti tipici del territorio, mentre saranno ospitati presso una struttura alberghiera locale per tutto il tempo del soggiorno.
Per maggiori informazioni su questo e altri progetti, o per prendere parte al progetto come partecipanti italiani, non esitate a contattarci:
associazionebeyondborders@gmail.com

Social

buzzoole code

Archivio news

Visits